Dojo Kanojo Cho (Italiano)


Underlinked.png Questo articolo richiede più link. Migliora questo articolo aggiungendo link pertinenti al contesto allinterno dellarticolo esistente. (Giugno 2018)

Dojo Kanojo Cho è il drago guardiano del Tempio Xiaolin e custode dellAntica Pergamena dello Shen Gong Wu. È anche il principale mezzo di trasporto dei monaci. Ogni volta che Dojo non è in grado di volare a causa di determinate circostanze, i monaci usano Shen Gong Wu come la Manta dargento o il Cougar accovacciato. Dojo possiede la capacità di cambiare la sua taglia da circa la dimensione di una lucertola a un drago di 12 metri. È anche un mutaforma. È stato doppiato da Wayne Knight.

Storia

Dojo è antico e gran parte della sua vita è sconosciuta Quello che si sa è che alcuni millenni e mezzo fa servì come compagno e migliore amico del Gran Maestro Dashi. Nonostante un po di tensione erano amici intimi, in un momento non specifico dopo la sconfitta di Wuya aiutò Dashi a nascondere gli innumerevoli Shen Gong Wu in tutto il mondo, a volte in posti strani.

È il Guardiano del Tempio Xiaolin, condividendo uno stretto legame con il Maestro Fung e Omi. Quando Wuya fu liberata dalla sua prigionia, i leggendari artefatti si risvegliarono, servendo da radar e da trasporto per i Guerrieri Xiaolin nella loro caccia giramondo per Shen Gong Wu.

Background

Immagina che ogni 1500 anni Dojo abbia una voglia matta di mangiare Shen Gong Wu e tutto quello che incontra. Lunico modo per risolvere questo problema è che Dojo sia rinchiuso per 24 ore. Inoltre, se esce, cresce una seconda testa, diventa malvagio, mangia tutto lo Shen Gong Wu e chiunque o qualsiasi cosa nelle vicinanze, e poi costringe il mondo a 962 anni di oscurità.

Galleria

 Vlcsnap-2015 -11-15-22h47m10s472  Vlcsnap-2015-11-15-22h47m10s472

 Dojo Kanojo Cho Dojo  / div> </div>
</p></div>
<p> Aggiungi una foto a questa galleria </div>
<p></p>
		</div><!-- .entry-content -->

			</article><!-- #post-11889 -->

	<nav class=

Navigazione articoli

Be the first to reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *